Fotografia

Fotografare il tempo che (non) passa

Vita nei SassiMatera è una città dove sono andato spesso e in cui torno sempre volentieri data la vicinanza: oltre alle passeggiate nei Sassi per visitare le chiese rupestri, ricordo con piacere una rilassante discesa lungo il sentiero che conduce al torrente Gravina, senza contare poi il tempo speso a curiosare (e a volte acquistare) tra le bancarelle in piazza Vittorio Veneto.

L’ultima volta che sono andato a Matera risale allo scorso mese di Maggio. Ricordo che prima di tornare a casa decisi di imboccare la SS 7 in direzione di Taranto, per andare a esplorare la zona posta al di là della gravina.

Questa foto l’ho scattata proprio lì e dopo averla osservata attentamente ho notato un particolare curioso. In alto a destra, in penombra e quindi poco visibili a prima vista, si notano dei panni stesi ad asciugare.

Una scena d’altri tempi, una quadretto che involontariamente ci fa tornare all’epoca in cui quegli spazi erano densamente popolati. A volte uno scatto riserva delle sorprese inaspettate: mi interessava immortalare un dettaglio e involontariamente ho fotografato il tempo che non passa.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...