Arte, Fotografia

Le statue dei santi

Statue dei santiTuristi che si fermano per un’occhiata fugace, bambini che infilano una moneta per poi accendere un lumino col compiacimento delle mamme, un via vai di persone che non potrebbe certo fare molto altro davanti alle statue dei santi. Dopodiché arrivo io, armato di fotocamera e inizio a scattare foto da ogni angolatura.

Rigorosamente in bianco e nero, cerco di afferrare quell’impalpabile aria di desolazione che leggo negli sguardi di queste tre statue. Statue dei santi (2)Le trovo tetre, a maggior ragione se rinchiuse in una vetrina o celate dietro a un candelabro: mi avvicino e cerco uno scatto che mi convinca.

In fin dei conti sembrano tutte concentrate nella loro contemplazione e probabilmente è quest’aria rarefatta, quest’espressione indefinibile ad affascinarmi. Statue dei santi (1)Tutto scorre, tutto passa e loro rimangono lì immobili distogliendo lo sguardo dal mondo circostante da cui sono separate, anche fisicamente, da una vetrina o da un candelabro.

I riflessi, i colori, i movimenti non fanno parte della loro dimensione: guai a commettere l’errore di far comparire la mia immagine riflessa mentre scatto una foto! Non esisto io mentre le immortalo e non esistono loro perché ormai non sembrano badare a ciò che accade.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...