cultura, Fotografia, tradizioni, Viaggi

Andar per sagre: un immersione sensoriale

SagraOttobre volge al termine, ma prima di salutare ci lascia in eredità le prelibatezze della nostra terra. Minervino Murge, Capurso, Cassano delle Murge, Spinazzola, Poggiorsini: queste sono alcune delle città interessate in questi giorni dalla sagra del fungo cardoncello. Arrostiti, fritti, in padella, al sugo, i funghi sono parte integrante della nostra tradizione culinaria e ogni anno si celebra la bontà di questo cibo.

Passeggiando tra gli stand enogastronomici di queste sagre, gustando diverse varietà di funghi cucinati per l’occasione, capita di annusare un odore carico di aromi che pervade le strade. BraceOrmai la sera fa freddo e per i vicoli di queste cittadine è facile sentire il profumo della legna che arde nei caminetti.

Dai comignoli delle casette a schiera si espande una fragranza che nelle grandi città ormai è dimenticata, ma che nei piccoli borghi contraddistingue l’approssimarsi dell’inverno. Partecipare a queste sagre vuol dire partire per un vero e proprio viaggio sensoriale ricco di sapori e aromi.

Annunci
Standard
cultura, Fotografia, tradizioni

L’uomo e il mare, un legame antico

Il mare e l'uomoIl rapporto tra l’uomo e il mare dura da secoli: pesca, navigazione e commerci sono parti integranti della storia dell’umanità stessa. I trabucchi testimoniano questo stretto vincolo e si sono trasformati nel corso del tempo da strumenti ingegnosi a veicoli (mi si passi il termine) di promozione turistica e culturale.
La Puglia garganica, il Molise e l’Abruzzo sono ricchi di questi veri e propri tesori: il trabucco immortalato l’ho visto a Termoli, proteso verso una sconfinata distesa di mare.

Standard
Arte, scultura, tradizioni

Maschere apotropaiche: volti indemoniati per le strade di Andria

Maschera apotropaica in pietra

Maschera apotropaica in pietra

Volti scolpiti nella pietra o incisi nel legno, collocati sui muri, sulle porte o sotto i balconi: le maschere apotropaiche ci osservano a volte con rabbia, in altri casi con scherno. Andria è disseminata di questi manufatti straordinari, carichi di espressività e custodi silenziosi degli edifici sui cui sono stati collocati.

Occhi spiritati, linguacce beffarde e denti pronti ad azzannare: di certo non si arrabbieranno per qualche foto.

Standard